Certe cose non cambiano mai.
Altre, per fortuna, sì.

lunedì 22 agosto 2011

Le parole che ho detto... troppo.


Ci sono occasioni in cui la vita ti vede un po' persa, e sospirando si prende cura di te e decide di darti qualche indizio utile a continuare il cammino, qualunque sia.
(la vita della Tina si sta chiedendo quanti ne debba seminare per terra perchè 'sta stordita si svegli, e scuote la testa).


Comunque!

Le è capitato sotto mano un libretto, una cosa leggera, meno di 100 pagine di saggezza concentrata.
Il libro, aperto a caso, si è fermato su una pagina con un elenco.
Breve e conciso:

Le parole che ti tengono legato al passato, e non ti permettono di evolvere.


Acciderboli! Potrei proprio dare una sbirciata a quello che dice, visto l'umore cadaverino dei giorni passati e la sensazione di essere una polpetta di amebe immobile e senza senso...


IMPOSSIBILE


NON POSSO 


PROVERO'


LIMITAZIONE


SE SOLO


MA


COMUNQUE

DIFFICILE


DEVO 


DUBBIO


OGNI PAROLA CHE METTE TE O QUALCUN ALTRO IN UNA CATEGORIA


OGNI PAROLA CHE TI PORTA A VALUTARE O A MISURARE TE O GLI ALTRI


OGNI PAROLA CHE TI PORTA A GIUDICARE O A CONDANNARE TE O GLI ALTRI


Su alcune la Tina ha dovuto riflettere un po'. Altre sono così lampanti, così... trasparenti. Quante volte i nostri dubbi ci frenano? Quante volte una parola di giudizio su un'altra persona fa sì che quella persona diventi ciò che noi pensiamo, senza possibiltà di cambiamento?
Quante volte ci costruiamo limiti, gabbie, dati dalla nostra scarsa fiducia in noi stessi?


La Tina queste parole se l'è dette... Bah, millemila volte. E non sta dicendo che da oggi non le dirà più, o diventerà un monaco zen tutto positività.
Vuole solo tenere a mente che ogni volta che dice una di queste parole, a se stessa o ad altri, non sta crescendo. Non si sta mettendo alla prova, non sta imparando nulla dalla sua vita.

Sta temporeggiando, con la testa sotto la sabbia.

E allora lei si scrive questo elenco sul blocchetto magico delle idee e dei pensieri sparsi, e se lo tiene a portata di mano ogni volta in cui la fiducia ha un picco verso il basso, o la positività va in ferie senza dire quando rientra, o il mondo diventa cattivo e sembra più facile buttarsi via.

(è un regalo per tutti coloro che lo desiderino.)

11 commenti:

Seavessi ha detto...

mmm.

io tanto per fare il bastian contrario la giro in positivo, e dico una parola che mi ha cambiato la vita da quando ho imparato a dirla.

NO.

No non ho tempo per stirare c'è un bel film in tv.

No non ho tempo per stare al telefono con te piaga che non sei altro, c'ho da mandare una mail ad un'amica più simpatica di te

No stasera non vengo alla sagra della zanzara ripiena, c'ho di meglio da fare.

ti piace?

la tina ha detto...

credo sia un po' diverso il discorso seavessi. non sta nel non dover/poter dire NO.
siamo liberi di dire quello che vogliamo e pensiamo sia giusto, per se stessi prima di tutto e poi per noi altri.

se voglio dire NO, posso dire NO senza dover dire "vorrei ma non posso", "sarebbe bello se fosse possibile", "mi sa che non ce la faremo mai" o cose del genere.

la libertà sta anche nel negare qualcosa, se lo desideriamo. ma se invece quella cosa la vogliamo, cacchio, prendiamocela.

Emily ha detto...

Troppe volte ho detto "non posso avere un bambino adesso" "proverò ad avere ancora pazienza" "se solo avessimo una stanzetta in più, o un lavoro più stabile"..... Ma ora basta!!! Mi sono stufata.. Voglio diventare mamma e basta!!!!

la tina ha detto...

wow emily, complimenti!!!!! ^____^

in bocca al lupo, assolutamente!

Owl ha detto...

Passo di que e mi dai spunti per riflettere.... mica per dire. Grazie per il regalo, lo accetto di cuore, perchè anch'io le ho dette fin troppe volte quelle parole!

missSunshine ha detto...

accetto con immenso piacere il tuo regalo tina!!
questo elenco servirà anche a me per non dimenticare che i dubbi, le gabbie, come dici tu, mettono le catene ai piedi e frenano il nostro viaggio, rendendo tutto più triste!
spero che questo tuo umore cadaverino ti abbandoni presto, prestissimo!! forza!!
un bacione

ElizabethB ha detto...

Parole sante, Tina. Ma è facile farci prendere la mano, tirare conclusioni o farci morire certe parole in gola. Quindi accetto anch'io il regalo, di saggezza non ce n'è mai abbastanza!

Nuvole Gialle ha detto...

Regalo gradito, scartato e appeso al collo!!!

la tina ha detto...

nuvolegialle, liz, missssss, owl, sono felice che possa servirvi.
io ieri sera me lo rileggevo l'elenco e dicevo "sissì vita, occhio che ora mi sto svegliando e partono i calci volanti alle catene come chuck norris!!!"

grazie a voi ^__^

sfollicolatamente ha detto...

hihih bella la polpetta di amebe immobili e senza senso...sa l'idea di come mi sento anch'io a volte, e penso anche un po' tutti. Bello sentirti cosi carica rispetto al post di prima...ti ho pensata in questi giorni (in cui ero impantanata ancora in scleri familiari) e ti ho sentita vicina. Evviva la grinta e la rinascita!!

la tina ha detto...

sfollii, a volte si è polpetta, a volte si reagisce.

basta volersi bene in entrambe le versioni!! ^_^

ti abbraccio forte.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...