Certe cose non cambiano mai.
Altre, per fortuna, sì.

mercoledì 14 settembre 2011

Intollerante.

La Tina è intollerante. Non inteso come prende a borsettate le vecchiette che la superano di straforo nella coda alla coop - anche se lo farebbe - nè che suona al semaforo se scatta il verde e il primo della fila non schizza come un razzo atomico - ovviamente incacchiandosi come un grifone con la coda in fiamme se lo fanno a lei.

No. La Tina è intollerante ad alcuni cibi, e gliel'ha confermato una bravissima dottoressa che per un'ora piena l'ha esaminata, le ha fatto domande, ha compilato la scheda e le ha spiegato tante cosine.


All'uscita dalla visita l'aria era satura di perplessità.
Ma andiamo con ordine.


Le intolleranze della Tina non sono cosmiche, ma comprendono alcune cose da sob sob, sniff sniff, pianto greco.

Primo fra tutti il lattosio. E quindi via latte, via formaggi molli, via jogurt, panna e amici vari.

Poi gli zuccheri in generale, per cui via lo zucchero bianco ma anche i prodotti troppo dolcificati quali marmellate e la frutta zuccherina - vedi uva e cachi, per fortuna questi ultimi non le piacciono.

Il cioccolato al latte. Un minuto di silenzio per il cioccolato al latte, prego. Occhi fissi al cielo.....
Che include anche, ovviamente, la Nutella - no, il post dell'altro giorno sulla maialata coi Pandistelle non l'ha scritto la Tina, era la sua controfigura vacca - e qualsiasi crema spalmabile, budino e simili.

Il rosso dell'uovo. Che non è una vera intolleranza, ma lo digerisce bene solo se poco cotto - al contrario del bianco che invece dev'essere molto ben cotto. Madonna che fatica, la Tina è già tutta confusa.


E qui arriva la perplessità.
Ma con che minch accidenti si fa colazione, ora?

E dire che la Tina andava di latte coi cereali o jogurt e frutta, peggio di così se more.

E quindi? Con aria angelica la dottoressa le spiega che lei deve optare per la colazione salata, non dovendo assumere zuccheri soprattutto al mattino.
Ed esclama allegra, fatti un toast!

Aspè. Non può mangiare il pane del toast per l'intolleranza allo strutto, alè - e fino a stamane, quando ha letto gli ingredienti, manco sapeva che ci fosse dentro! Non può mangiare le sottilette che guai mai il formaggio, non può mangiare carne di maiale conservata quindi prosciutto cotto no.. Che cavolo di toast si fa?

Stamane la Tina s'è mangiata pane di altamura tostato con bresaola e rucola.
Per dire. La colazione classica.

Ora, a parte il piangersi addosso che è inutile, la Tina è felice che non le abbiano tolto alcune cose essenziali della vita, tipo il tè - ma al caffè è intollerante, vabbè che non le piace ma lo beveva per tenersi sveglia - e l'olio di oliva extravergine. E il lievito, che pare poco ma se le levi la birra sclera, e senza pizza piange. Deve solo abituarsi a prenderla senza mozzarella - un piantino piccolo.


A parte gli scherzi, tenendo presente le simpatiche news, qualcuno ha suggerimenti per la colazione? Perchè davvero pane e bresaola o prosciutto crudo - che non s'è capito perchè si possa mangiare, mentre il cotto no - tutte le mattine danno un po' di ansia.


Si accettano pareri e suggerimenti, grazie mille.
Oh, al limite per una colazione da campioni si può fare la pasta, questo sì è confortante!


Aaaaaamh pappa buona! O_O

18 commenti:

Nora ha detto...

Eh.. in effetti il toast senza formaggio non è molto saporito. Mi vengono in mente tutte le insalate, il tonno e gli affettati, ma capisco che "abituarsi" a questa nuova colazione non è facile. Non potresti chiedere consigli ad una dietista? Anche per quanto riguarda tutti gli altri pasti...

Dai, la cioccolata fondente è ancora più buona! ;-)

Emily ha detto...

Come ti capisco... Io sono intollerante al latte vaccino. Quindi niente formaggi di mucca e derivati del latte.. La pizza senza mozzarella è una tortura lo so, ma presto ti abituerai..
Per la mattina... vediamo... il miele lo puoi mangiare? Se si, una fetta di pane di segale con il miele e un succo di frutta senza zucchero...

mammadifretta ha detto...

latte hd(altadigeribilità..poverissimo di lattosio)con dolcificante e cereali.IO sono intollerante al lattosio e così va bene. In alternativa prova il latte di soya ;)

mammadifretta ha detto...

e nei negozi di alimenti biologici o negli iper forniti di tale reparto trovi il pane per toast fatto con olio di oliva o di palma al posto dello strutto

mammadifretta ha detto...

e nei negozi di alimenti biologici o negli iper forniti di tale reparto trovi il pane per toast fatto con olio di oliva o di palma al posto dello strutto

Nina ha detto...

Io direi latte di soia, che io uso abitualmente per la mia di intolleranza al lattosio. E poi i toast si trovano anche senza strutto, verifica le varie marche, lo so per esperienza perché non mangiando carne lo evito anche io. E poi esistono i biscotti senza uova , latte e zuccheri, così come le marmellate senza zucchero. Devvi andare in esplorazione, non demordere!

Anonimo ha detto...

Conni:
nel prosciutto cotto mettono il latte...

la tina ha detto...

acciderboli donne, siete una miniera di idee!!! :D

grazie mille a tutte. mi hanno portato a casa anche il pane fatto con la pasta madre invece che col lievito, anche se non sono intollerante a quello dicono sia molto buono... assaggerò!! ^__^

dabogirl ha detto...

dunque ma questa dottoressa era un'allergologa? Ti ha fatto le analisi del sangue?
Perchè il mondo è pieno di "dottori" che ti fanno l'analisi con un attrezzo elettrico e GUARDACASO vieni sempre fuori allergico al latte, ai carboidrati, al cioccolato, al pomodoro... e va', dopo un po' che non mangi niente di tutto ciò, ti sgonfi. Va'. Che caso.
Le intolleranze danno le bolle, la pelle secca, prurito...

Io sono intollerante ai test per le intolleranze che non prevedano analisi del sangue.

solo dopo sgancerò i miei acuti suggerimenti.

dabogirl ha detto...

ps: sei intollerante allo strutto. Ada piange.

la tina ha detto...

ahahahah dabo!! stamane un amico mi faceva notare saggiamente che in alcuni casi, vedi zucchero, latte, formaggi molli ecc, oltre ad intolleranza può essere saturazione. io ne mangio 1 sacco, il mio corpo reagisce male. comunque è una kinesiologa lei, credo si dica così.
e sì, io non è che stia bene. e se anche mi sgonfiassi un po' e mi sentissi meno boiler sarei un sacco contenta!!

ps. ada mi aspetterà, io lo so!!!! oooh, ada! ma posso mangiare il burro, credi mi vorrà bene lo stesso??

dabogirl ha detto...

come puoi mangiare il burro se sei intollerante al latte?

la tina ha detto...

non lo so. davvero. me lo sono chiesto. beh posso mangiare anche altri formaggi stagionati, emmental, pecorino, cacio cavallo.... che generalmente non mi piacciono molto. il burro io poi praticamente non lo uso, manco nelle torte lo metto....

Chiara ha detto...

Oh Tina facevi prima a scrivere cosa puoi mangiare, io a ogni cosa che non puoi mangiare pensavo "No, povera! Ma come! NOOOOOOOOOOO"!
Facevi prima a intitolare il post "Tolleranza zero"... Solidarietà :-)

sullepunte ha detto...

Ora, la mia professione mi impone di suggerirti qualche libro. Ma il mio suggerimento DEVE necessariamente andare a cavallo di questo, ma anche del tuo precedente post. Iniziamo con un'autrice che batte la tua Nigella tanto a poco, con tutto il rispetto. Si tratta di Julie Andrieu, che pubblica per Guido Tommasi Editore e si avvale della collaborazione di un fotografo che le vale la metà della fortuna del libro. Oltre a questa stupenda e guduriosa signora, ce n'è un'altra che forse è anche un po' più attenta ai moderni problemi di alimentazione, ma è figa tanto quanto la prima. Si chiama Sophie Dahl, ma Jamie Oliver l'ha apostrofata "una vera gioia". Non ti scrivo tutti i titoli, perchè entrambe hanno più di una pubblicazione, ma cercali. Altrimenti approfitta per venire a travarci a Brescia. Li ho tutti sotto mano! Baci...

la tina ha detto...

chiara, ti dirò che me la sto cavando... beh, al 2° giorno di rinunce è facile eh!!! mi sento 1 po' a corto di zuccheri ma vabbè..... :)

sullepunte, decisamente mi devo buttare sulla letteratura da cucina, anche se a me i libri di ricette fanno venire 'na fame..... O__O
grazie dei consigli comunque!! :D

brybry ha detto...

oddio cavoli cosa succede?!?!? cioè no alla NUTELLA?!?!?!? come si fa?!?!?!?!?!?!?!?!? però con tutti questi consigli vedrai che ti abitui e speriamo sia passeggera la cosa... =) a un'amica è successo per 6 mesi circa e poi tornando al controllo era tutto a posto... magari è sul serio saturazione come ti dicevano.. :P speriamo un bacione bella =D =D

la tina ha detto...

lo so. lo so.

il no alla nutella è un po' come... 'NA TRAGGEDIA!!!! no ma a me piace prenderle con tranquillità le cose :)

spero anche io che alcune intolleranze rientrino nei limiti.. almeno mi potrò mangiare un po' di latte e cereali!! ;)

ps: ho trovato il cioccolato fondente senza zucchero. non è male!!!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...