Certe cose non cambiano mai.
Altre, per fortuna, sì.

lunedì 4 luglio 2011

E io che pensavo...

Succede che a volte ti guardi in faccia. Senza bisogno di indossare la maschera che ti fa più comodo, quella che agli altri potrebbe piacere di più.

Succede che inizi a pensare a com'è stata la tua vita negli ultimi anni soprattutto dal punto di vista affettivo, e ci fai su due conti.
Single da ennemila giorni, un sacco di serate passate NON in compagnia di un ipotetico compagno - quel NON non significa essere stati da soli. Significa che comunque un compagno non c'era, altra gente sì.

Un sacco di paranoie. Sono in grado di costruire una relazione, perchè altri sì e io no, allora sono io che non funziono, perchè quel mio ex di qualche lustro fa mi aveva detto che stare con me è come avere un lavoro a tempo pieno? Sono difficile, sono scontrosa, sono una bestia, diciamocelo.
Ma poi, mi serve 'st'uomo? Mi deve completare per forza un'altra persona? Bastare a se stessi mai, neh? 'zzarola.


Paranoie già viste, già sentite, anche già lette, probabilmente. Mi scuso.


E quindi.
E quindi se poi ti capita vicino una persona che sembra restare folgorata da te, da quello che dici, da come lo racconti, che ti cerca per passeggiare insieme mentre parlate, che ti chiama per sapere che fai nel pomeriggio e perchè no, anche la sera, che accenna a cose future da fare insieme, che è rassicurante, gentile, disponibile, simpatica, affettuosa, che ti presenta i suoi amici e davanti a loro diventa ancora più carezzevole e ti tiene per mano, tu ovviamente sei felice ed entusiasta di questa cosa e ti ci butti a pesce, vero?

VERO????

Troppo facile.
Tu gli accenni al fatto che al momento non ti ci vedi in una relazione di coppia. Dentro di te pensi che forse non è scattato qualcosa, in ogni caso dici come ti senti e se lui cerca di abbracciarti, o di prenderti per mano, o di consolarti quando scopri che al cinema non fanno il film che volevi tu lo fermi, gentile ma decisa.
E quando alla fine lo riaccompagni alla macchina visto che siete andati in giro con la tua, e lui al momento di scendere capisce e ti da due baci sulla guancia, ti senti solo un attimo - un secondo solo - malinconica pensando a quando per scendere e darvi la buona notte ci voleva mezz'ora.

Ma va bene così.

17 commenti:

Seavessi ha detto...

ho una vaga voglia di prenderti a testate.

Così, tanto per.
Ma mi sei mancata tanto che per stavolta la scampi :-)

la tina ha detto...

perchè testate??? ma insomma, una si dice che bisogna essere onesti e sinceri, e dire quello che si prova, no???? ecco.
tu pure tanta mancanza ^____^

Mammazeroventi ha detto...

Non testate! Ci vogliono pugni dietro le orecchie!!!
Insomma perchè frenare tutto così in fretta!!!!
Ma non è che hai paura della sindrome di pollyanna????

LadeaKalì ha detto...

Per un attimo mi sono lasciata trasportare dalla contentezza...mi sono detta "Ah, finalmente qualcuna che ce l'ha fatta, che ha trovato quella corrispondenza così rara e speciale".
Ma poi ho letto il resto del post...e devo dirti mi dispiace, ma anche che ti capisco.
Sarebbe stato facile accontentarsi. Se non scatta non scatta.
Ma scatterà, presto o tardi. Abbi fede.
LadeaKalì

dabogirl ha detto...

suggerisco "coppetielle dietro la nuca".

tutto, ti dobbiamo dire.

tsk, maniavantiste.

la tina ha detto...

mammaoa20, dabo, che vi posso dì? menateme!!! magari mi serve davvero... e forse sì, se avessi aspettato sarebbe arrivata anche a me la botta. ma... io ho bisogno di certe cose, e mi piace sentirle. qull'anticipazione feroce prima di vedersi, quel tipo di sfarfallume allo stomaco che fa tanto stupidera.... io lo voglio. e ad aspettare correvo il rischio che poi sarebbe stato molto + difficile... allontanarsi.

kalì, grazie cara. concordo con te ^__^ arriverà!!

ElizabethB ha detto...

Se deve scattare, scatta subito. E se già ti sei resa conto che non è scattato, hai fatto bene. Non bisogna frenare le cose prima che nascano, questo no, ma immagino che tu sappia capire quando una cosa può nascere e quando no. Certe storie, chiamiamole così, finiscono in fretta, ma ti lasciano comunque qualcosa di bello. Io non ti meno. Ma la prossima volta....;-) Un bacio!

Ilaria Pedra ha detto...

SE NON E' SCATTATO UHM LA VEDO MALE, IO SONO STATA SINGLE MA TANTO SINGLE PER UN SACCO DI TEMPO, POI AL PRIMO APPUNTAMENTO CON COLUI CHE SAREBBE DIVENTATO MIO MARITO E' SCATTATO ALL'ISTANTE, AVEVO 36 ANNI! BACI

mammadifretta ha detto...

e lo so..ma mica lo doveci sposare subito ..X)

pinkmommy ha detto...

non ce n'è, se non scatta non ce n'è...io MrBig l'ho guardato da subito con l'occhio malandrino, anche quando la testa mi diceva che ero cretina...
quindi...decisamente non ti meno...un bacio forte tesorina!!!

mandorlina ha detto...

boh, non lo so; potrei dirti anche io che è giusto così, accontentarsi non ha senso.. ma d'altro canto, non è che ci si abitua a stare da soli, e una eventuale, possibile, persona al fianco fa fatica a scalfire questa idea che ci siamo fatta di noi? non è che pensiamo inconsciamente che se aveva voglia di passare del tempo con noi, forse non ne valeva tanto la pena? parlo a te, ma lo dico anche a me. un abbraccione, tina, verrà anche chi ti farà volare le farfalle nello stomaco (o almeno, me lo auguro, anche per me ;-) )

la tina ha detto...

liz, la prossima volta sarà quella giusta, giurin giurella!!!! :D

ilaria, non so, per ognuno è diverso. se penso a come io stessa sono cambiata nel corso degli anni... non so neppure cosa stia cercando ora. forse il fatto è proprio questo... ;)

mammadifretta, anche questo è vero! e comunque spero di poterlo vedere ancora da amici perchè è davvero una persona bella e positiva.

pink, all'occhio malandrino sono cappottata per terra. me lo dovrò studiare allo specchio, io ormai ho l'occhio da triglia di default.

mandorlina, ecco. forse il punto è quello. la mia idea di me. io sono così, io sto da sola. io mi basto. e un'altra persona diventa + una fatica per abituarcisi e una paura enorme di fallire e quindi si chiude tutto subito e si lascia perdere. me lo sono chiesta anche io. sto rimuginando da giorni, mi fumano le orecchie... un bacio.

Madamadorè ha detto...

Tina, niente botte per questa volta, ascoltati e comportati di conseguenza, solo Tina sa cosa è meglio per Tina!

Owl ha detto...

Tina sono d'accrdo, se nno ce n'è non ce n'è. Io vado molto d'istinto in 'ste cose. O parte la testa o non se ne fa niente. Che per adattarsi e accontentarsi c'è sempre tempo ^_^

Baci (casti XD)

Anonimo ha detto...

Ciao, mi capita spesso di leggerti perchè trovo sempre molto carino quello che scrivi e ... come lo scrivi :-) Sai che mi sono emozionata pure io quando hai scritto dell'aperitivo con l'amico? E poi ci son rimasta male con l'epilogo ... Beh che dire, non ti conosco, ma pure io sono stata single per tanti anni (7) e credo diventi sempre più difficile riavvicinarsi a qualcuno. Forse lui non era davvero l'uomo per te, ma la prossima volta datti magari un po' più di tempo per conoscere una persona. A volte dopo tanto tempo da soli, è la paura di rimettersi in gioco che vince e magari ti fa scappare anche le cose buone. Riflettici se ti va. Scusa se mi sono permessa di darti questo consiglio, ma anche io in questi anni ho alzato tante barriere e in parte ti posso capire .... con simpatia, Irene.

la tina ha detto...

owl, baci castissimi anche a te :D

irene... che dire, sentire certe cose da una persona che non conosco è bello. davvero, perchp significa esporsi e raccontare un po' di se stessi solo per condividere un pezzetto della propria storia. sto pensando a quello che hai scritto, al fatto che ad alzare le barriere si fa sempre (troppo?) in fretta, e il rischio è di non farsi toccare + da niente....
grazie, grazie mille, davvero.
un abbraccio!

Anonimo ha detto...

Sì forse mi ero espressa male ma vedo che tu sei riuscita a capire benissimo! Il rischio sì è di non farsi toccare da niente, di perdere belle occasioni e forse anche di rimanere soli, quando in fondo non lo si vuole veramente ...
Un abbraccio a te e continuerò a leggerti con piacere. Irene.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...