Certe cose non cambiano mai.
Altre, per fortuna, sì.

giovedì 26 maggio 2011

Eh ma ormai.

La Tina patisce un po' la sindrome dell' "eh ma ormai".
Non sa se colpisca solo lei.


E una condizione un po' carogna, che di fronte ad un obiettivo da raggiungere le fa dire "eh ma ormai non ce la faccio ad arrivarci come dico io. Quindi tanto vale non provarci nemmeno."

La odia.
Esempio.

All'inizio di maggio la Tina ha pensato: "ok, fra un mese ho un matrimonio. Vediamo se prima di allora riusciamo a perdere un paio di kiletti e magari a toglierci un po' la gradevole nuance mozzarella prendendo il sole, via".

A una settimana esatta dalle nozze, pesa... Ok, forse 7 etti in meno di quando ha fatto il proposito, ed è sempre mozzarellosa - c'è un po' di foschia, poi è nuvolo, poi è troppo caldo, poi c'è il vento, ce n'è sempre una buona per non abbronzarsi.

A questo punto la sindrome di cui sopra prende il sopravvento e la Tina si dice "eh ma ormai che manca così poco non ha + senso manco mettercisi su, no?" Quindi, avanti col gelato al cioccolato e il pallore spettrale.

Per dire che è una pirla.


A cosa si potrebbe applicarla? Alla dieta dell' "ormai la inizio lunedì" e martedì a colazione ti avventi sul bombolone alla crema chantilly? Alla telefonata da fare all'amico che "ormai è tardi lo sento domani", e pure domani te ne ricorderai alle 21.55? All'impegno che rimandi da giorni perchè "quando poi mi ci metto su voglio dedicarci il tempo giusto" e non capisci che fino a quando non inizi non lo troverai mai il tempo giusto?


La cosa che la secca maggiormente è che questo pensiero maledetto le viene anche verso la scrittura, che è più o meno tutto ciò che lei vorrebbe portare avanti al momento.
Le giornate le sfuggono fra le dita come la sabbia asciutta, quella con cui non puoi nemmeno costruire castelli. Leggi i giornali, chatta, blogga, interagisci, perditi dietro alle farfalle che volano o ai pensieri sparsi come i pezzi di un puzzle, sudoka un po', rifletti sull'ultima castroneria politica, poi parlane pure, mangia quel tot di volte al giorno, blablabla e la sera ti dici "eh ma non ho praticamente scritto nulla oggi, non sono andata avanti, volevo finire quel pezzo, volevo che quel personaggio dicesse quella cosa lì a quell'altro, eh ma ormai che faccio mi metto a scrivere di notte che poi domani resto rinco e non concludo nulla? Lo faccio direttamente domani!"

Il giorno dopo scorre via come il precedente.

Quindi, oggi, da neo compleannata ricca di saggezza e - più che altro - stanca delle solite scuse, la Tina fa un esperimento. E lo comincia subito, non aspettando di essere migliore o diversa da quello che è.


Seguiranno aggiornamenti.

16 commenti:

Anonimo ha detto...

...per l'abbronzatura... ti consiglio le docce solari dalle estetiste... 2 applicazioni e sembri appena tornata dai Caraibi...
..da neocompleannata hai fatto dei ragionamenti da sobria... non va bene...

consiglio... ESCI DA QUELLA CASA TINA!!!! STAI SBARELLANDO!!!!!!


--s--

pinkmommy ha detto...

Brava Tina! Anche io sono affetta dalla sindrome "e ma ormai..." soprattutto per la dieta..
Aspetto con ansia gli aggiornamenti, sarai il mio esempio nella lotta all' "ormai è fatta"! :-)

ElizabethB ha detto...

Se puoi, appoggio la tattica della doccia solare: un piccolo investimento in denaro, poco tempo e massima resa (non nel mio caso, ma qui io non c'entro).
Per il resto, magari prova a darti una tabella di marcia con la scrittura, qualcosa che ti obbliga, quando le idee fluiscono, a prendere il pc e metterle nero su bianco. Perchè non sfuggano, perchè la sensazione "sabbia asciutta che scivola via" è proprio brutta.
Un bacio

Owl ha detto...

Tina, posso commentare con una cosa che apparentemente non c'entra nulla?

Ok, vado eh!
Sono affascinata da come nella tua testa tu dica "volevo far dire quella cosa a quel personaggio"
Mi affascina il processo creativo.
Questo per dire... a te magari sembra di non fare nulla, ma a me, da qua fuori, sembra di più che tu stia "covando". E si sa il tempo dell'attesa è particolare. Sembra sempre troppo lungo, a tratti inattivo, ma da lì non si scappa perchè serve alla maturazione.

Un bacio

la tina ha detto...

s. ma no che sto bene, non credere. il ragionamento ci sta tutto visto la vita di quasi-nullafacenza che sto facendo!!! ^___^ è uno stimolo importante per me.

pink, io me lo dico tutti i giorni. oggi frutta, niente carboidrati, ecc. poi mi mangio la pasta ai frutti di mare e la crostata!! ma santa pace... però già quei pochi etti mi fanno sorridere!!!

liz, alla fuga delle idee combatto con il moleskine. se mi vengono pensieri bislacchi, idee, cose che possono starci io li scrivo lì, poi un giorno troveranno il loro posto nel libro!

owl, ma grazie, di cuore, perchè mi ricordi che le cose belle vanno fatte maturare con pazienza, perchè non puoi scrivere senza che i tuoi personaggi capiscano quando esprimere certi pensieri.. e io lo sottovaluto, ma loro dentro di me crescono un pezzettino alla volta. grazie!! sei un tesoro!!!

mammadifretta ha detto...

io lo acevo con la casa..e vabbè ormai domani pulisco..alla fine per fare un passo dovevo chiamare i pompieri... a step di 15 minuti ce l'ho fatta anche se ho sempre la sensazione di non riuscire a fare nulla...e dire che non studio più. elenca le attività..falle per 15 minuti ciascuna e poi d'accapo, se non ri***oglionisci sei a post. Per la dieta..lasciamo stre, la prova costume è un disastro... ;)

tri mamma ha detto...

Anch'io "mi racconto" sempre di riuscire a fare domani tutto quello che non sono riuscita a fare oggi!
ti copio e aspetto aggiornamenti!
per intanto...buon compleanno!!
vale anche oggi?

la tina ha detto...

mammadifretta, eh la casa è un terreno molto scivoloso. si richia sempre il vabbè si fa domani, e poi domani diventa fra mesi e nel frattempo i gattini di plovere sono diventati dei mammuth e ti fanno ciao con la zampina!!! :D

trimamma ma certo che vale anche oggi, grazie!!!!!
ti aggiorno quanto prima.

Seavessi ha detto...

ci sono anche io ma non ho niente di furbo da commentare.

sto sospesa aspettando che passi la buriana.

ma sottoscrivo owl, in toto.

la tina ha detto...

seavessi io ti sento che ci sei, anche quando taci. e grazie a owl che ha detto cose così belle che le sottoscriviamo pure io e te!!!! ^___^

Nina ha detto...

E hai fatto bene, perchè magari il fatto di averlo scritto nero su bianco, pubblicamente, ti farà vivere la cosa come un impegno serio e reale con te stessa e con il mondo.
Che detto da una procrastinatrice D.o.c. ha il suo perchè...eh!

Io non l'ho ancora trovata la terapia giusta ;)
Anzi per legittimarmi tempo fa mi sono pure comprata un libro solo perché il titolo era:
"Il libro dei pigri felici. Perchè puoi tranquillamente rimandare a domani quello che dovresti fare oggi".
E'stato quel "tranquillamente" a conquistarmi!

LadeaKalì ha detto...

...urca, che proposito semplice semplice...comunque ti sostengo al 100%...questo sì che è diventare grandi...

la tina ha detto...

nina, io volevo comprarmi il poster co su scritto "procrastinatori del mondo, uniamoci!! ...ma domani" che m'ha fatto troppo ridere. in realtà credo che tirare fuori un po' delle mie paturnie mi aiuti davvero a vederle meglio, le metto in prospettiva. e provo a correggerle... provo, neh!!

kalì, grazie!! chissà se cresco o rincoglionisco e basta... comunque, ai posteri l'ardua sentenza, io intanto ci provo!!! :D

luciebasta ha detto...

uhm...sei come me: arrivi ad un certo punto di pigrizia (mentale) che risulta eccessiva anche per te: e dopo diventi uno schiacciasassi (dura poco, ma ottiene tanti di quei risultati che lèvate!)

Torno a trovarti che questo blog è bellino bellino :-)

Owl ha detto...

Si ma io voglio sia il libro che il poster! Dove li trovo?

dabogirl ha detto...

Flylady dice che questo procrastinare è colpa del perfezionismo.
E così ha istituito alcuni metodi, tipo fare sette/ 15 minuti di lavoro al giorno, col timer, e ti porti avanti col lavoro... oppure c'è il mercoledì che è il giorno antiprocrastinazione

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...