Certe cose non cambiano mai.
Altre, per fortuna, sì.

lunedì 3 settembre 2012

Aria nuova, vita nuova.

Un mese è una manciata di giorni.
Mica l'eternità.

Voglio dire, il tempo passa.
Qualcuno ha detto che "gli anni volano, sono certi pomeriggi che non finiscono mai" e io mi trovo d'accordissimo in questa frase.
Alcune delle mie giornate sembrano membrane plastiche tirate quasi fino a strapparsi, diventano indefinite e lunghissime e coi contorni slabbrati.
Non sono molto divertenti.


Ma dicevo all'inizio, mi sono data un mese di tempo per rimettere in gioco tutto.

Ho scritto ad una persona per chiederle di affittarmi un appartamento in una città nuova, in cui non ho mai vissuto anche se mi piace molto.

Ho chiesto a un amico che viveva lì (ora si è trasferito altrove, porca paletta) e ha ancora ottimi contatti di aiutarmi a trovare un lavoro. Che oggi, si sa, il lavoro è difficile trovarlo mandando un CV che si perde fra mille altri: serve di più l'indicazione giusta, il consiglio azzeccato, e l'attitudine migliore.

Ho iniziato a fare quel meraviglioso elenco mentale delle cose-che-voglio-fare-prima-di-andare-via-da-qui, ovvero smettere di sentirmi in gabbia dove mi trovo e ridisegnarmi in un contesto nuovo, portandomi via qualcosa di buono e di bello da dove sto ora.


Oltre alle cose materiali da organizzare sto cercando quelle zavorre che per tanto tempo mi hanno appesantito il cervello, quei fardelli che mi sono caricata sulle spalle e mi hanno impedito di vivere con più equilibrio la vita.
Voglio liberarmi della sensazione di insuccesso che mi ha oscurato il cervello perchè non ho lavorato per tanto tempo.
Del senso di frustrazione per non riuscire a creare relazioni con persone interessate ad avere qualcuno con cui fare un aperitivo una volta ogni sei mesi.
Dello smarrimento per non aver ancora capito quale sia la strada giusta da percorrere, specie quando mi trovo davanti persone che sembrano soddisfattissime di vivere un'esistenza piatta e noiosa purchè senza grandi scosse.

Vorrei, anzi voglio, dare a questa meravigliosa aria fresca che mi soffia in faccia e mi rinfresca la pelle il compito di liberarmi delle mie ansie, e di aiutarmi a pensare a me stessa come a un'opera in divenire, non una specie di blocco granitico di è-troppo-tardi, vorrei-ma-non-posso, se-solo-avessi-fatto-quella-cosa ecc.


Voglio iniziare a raccontarmi in una situazione nuova, aperta, ricca di occasioni.
Non cerco il luogo perfetto in cui vivere una fantasia, voglio solo realizzare le potenzialità che ho senza (troppe) paure.

Consigli e suggerimenti sono ben accetti, ovviamente ;)

13 commenti:

Seavessi ha detto...

Oh che post meraviglioso.
Dico davvero.
Ti aspettiamo a braccia aperte.

dabogirl ha detto...

che il vento soffi dolce e continuo nelle tue vele.
Sail Away, Sweet Sister.

Simona pegliese ha detto...

I consigli sono sempre bene accetti, è vero, ma direi che i tuoi pensieri sono già ottimi e saranno sicuramente fruttuosi!!!

E' da un bel po' che non passo a lasciarti un commento, I'm sorry! (sono la ex Nora di maternamentedigitale).

Un abbraccio!

PS: E' arrivata Evastella?

Seavessi ha detto...

PS un giorno mi racconterai perché hai scelto, di tutto il mondo che avevi in mano, la Città coi Controviali. Nel frattempo mi crogiolo nel pensiero di invitarti a pranzo la domenica.

LadeaKalì ha detto...

Ma che bel programmino, finito di leggere mi sentivo già meglio. Prendo in prestito un po' della tua vitalità per il rientro alla base.
Un abbraccio

la tina ha detto...

dabo, grazie mille. conto che sia 'na buriana pazzesca ;)

seavessi, intanto grazie per il crogiolamento ^___^ la città dei controviali a me è sempre sembrata bellissima, un po' misteriosa, un po' nascosta e ritrosa ma generosa.
spero sia così davvero.

ex nora ^__^ benotrnata!! spero i miei pensieri mi guidino in una strada davvero bella e ricca.
sì, evastella è arrivata, ho ricevuto una sua foto: è bellissima e paffuta da morire!!
grazie!!!!!!

kalì, la vitalità è come la gioia, + si condivide e + aumenta, quindi prendine quanta ne vuoi! ^__^

Anonimo ha detto...

evviva!


gi

Anonimo ha detto...

quanto ti invidio per riuscire a vivere la fase progettuale, a sentirli tuoi quei progetti e a fare di tutto per realizzarli. pur senza riuscire ancora a vedere un sentiero tracciato.
vedrai che andrà tutto anche meglio di come speri e sarai soddisfatta di te: l'entusismo e la voglia di fare sono ingredienti che non deludono mai.
la mia "invidia" (in realtà è ammirazione) nasce dal fatto che io sono proprio una di quelle che
"è-troppo-tardi, vorrei-ma-non-posso, se-solo-avessi-fatto-"
Buona fortuna!
(chissà dove sei? a me quell'aperitivo farebbe molto piacere)
LA LUNA NERA

pinkmommy ha detto...

Bellissimo questo post. Fai girare il mappamondo, punti il dito in un posto a caso...e vai ad essere felice...mi hai lasciato un bel sorriso in faccia stasera! In bocca al lupo!

la tina ha detto...

la luna nera, grazie cara :)
il fatto è che i momenti di coraggio ed entusiasmo si intrecciano inesorabilmente a quelli in cui ricado nella paura. un piccolo passo avanti che ho capito di dover fare è questo: le decisioni importanti le prendo quando ho coraggio, e quando mi sento troppo incapace di affrontare tutto me ne sto ferma, accetto il momento per quel che vale e appena passo faccio un altro micropasso. sembra una scemenza, ma un sacco di cazzate le ho fatte perchè le scelte le prendevo nei momenti sbagliati e mi si ritorcevano contro.

pink, cara, sono felice di averti dato un sorriso!! allora siamo in sue a incoraggiarci, brava!!

Anonimo ha detto...

Saggia Donna!
LA LUNA NERA

raffaella ha detto...

Ciao vengo dal blog di Sfolli e mi sono trovata a leggerti per caso. Che beklla descrizione che fai di te e che belo che è la tua disponibilità al mondo e l'apertura al cambiamento. E' coraggioso cambiare, anche quando il cambiamento è frutto di un fallimento. Io non ho sempre lo stesso coraggio e stimo chi ne ha.
In bocca al lupo.
Tornerò da queste parti.
Raffaella

la tina ha detto...

ciao raffaella, intanto grazie mille per il complimento ^_^

io di cambiamenti ne ho sempre fatti tanti, alcuni abbastanza radicali, e anche se ora mi chiedo se non sia un po' troppo grande per ricominciare daccapo per l'ennesima volta continuo a dirmi: che altro posso fare, se non inseguire il mio desiderio di felicità?

torna presto a trovarmi!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...