Certe cose non cambiano mai.
Altre, per fortuna, sì.

lunedì 28 maggio 2012

A proposito della sinistra.

No, non parlo di politica :)
(anche perchè la mia discettazione dell'attuale sinistra italiana potrebbe somogliare molto a cretini/branco di incapaci/disonesti/svegliatevi e non mi pare il caso).

Da ieri sera il mio braccio destro è una carriola carica di dolore - che immagine poetica!
Giace semi-inerme appoggiato al tavolo, o al letto, o a qualsiasi cosa su cui possa appoggiarsi, ed è utile come quello della Barbie.

Ecco, il mio non regge neanche la borsetta!

Ora, essendo io ambidestra come una scimmia con un braccio solo, mi ritrovo a dover fare un sacco di cose con la mano sinistra, per non dover sforzare il gomito destro e sentire di conseguenza scariche di male che partono da lì per irradiarsi nel braccio.

E allora, invece di ringraziare Seavessi e Liz per il premio assegnatomi lustri fa (no ma lo farò, eh, eccome se lo farò!) o di raccontare del mio bellissimo viaggio lontano dalla contea, vi elenco alcune cose particolarmente difficili da fare per me in queste ore di dolore. Enjoy.


. partendo dalle ovvie e scontate, allacciarsi il reggiseno. Con una mano sola. La sinistra. (te ne scordi, muovi la destra, parte la sagra della parolaccia con ricchi premi e cotillon)

. scrivere al pc (cosa che abitualmente faccio con 2 mani, ora con una sola ci sto mettendo la quaresima intera!)

. versare acqua o tè, pare 'na sciocchezza ma la mira è pari a zero e io faccio un grande uso di scottex per rimediare alle pozzanghere sparse :)

. tirare su e giù i pantaloni. Oh, scusate la franchezza, ma è così; facesse caldo andrei in giro in gonnelline, ma pioviggina e fa freddo, quindi... minuti interi di abbassamento e innalzamento jeans

. afferrare qualsiasi oggetto - ricordare il dolore - interrompersi e ricominciare da capo, con la linguetta di fuori per l'attenzione, a farlo con la sinistra (talvolta il tutto è inframezzato dalla già nota sagra della parolaccia)

. non voglio pensare (NO! HO DETTO CHE NON VOGLIO!) ai prossimi giorni in cui dovrebbe arrivare il ciclo. Dai, no. L'idea di un cambio con la sola sinistra mi fa venire la tremarella!


Il dottore mi ha dato quei cerotti a rilascio graduale di ddroga da tenere per una settimana. Si spera che inizino a funzionare da subito, certo io dovrò aiutarli con la mia iniattività forzata.

Per fortuna riesco a guidare, visto che non devo piegare il braccio (guido con e braccia quasi distese per abitudine), almeno potrò accompagnare al cinema il mio amico che... si è rotto una mano!
Giuro!
(che gran bella coppia saremo, lui con la mano ingessata e io col braccio rigido? Già rido!)


Vabbè, visto che non si può far altro (non ho detto che reggere un libro con una mano sola è una pippa, vero?) torno a vedere serie TV sul PC, e mi rilasso. Gomitino bello, apprezza il mio amore per te e fai in fretta a farti passare tutto, grazie!

3 commenti:

Seavessi ha detto...

sì, beh.
A te ti fa mica bene l'aria della contea... ti arrugginisci le giunture.

la tina ha detto...

dici che un'aria + nordica andrebbe meglio??? ;)
madò, c'ho così tante cose da scriverti e nun gna fò!

gegge ha detto...

eheheh ti immagino a digitare un polpastrello alla volta ;)
comunque sul fatto di guidare mica son tanto sicuro che tu possa farlo così , eh ;P

ciao e auguri di pronta guarigione, e non abusare di dddroga!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...