Certe cose non cambiano mai.
Altre, per fortuna, sì.

martedì 22 novembre 2011

Vorrei, ma non posso.

Ieri la Tina si è affacciata timidamente a blogger, ha scritto un commento al post di un'amica che è stato gaiamente spernacchiato - sorry, we're having problems posting your comment.... - e quando ha aperto il suo blog lui l'ha fissata con sguardo vacuo: che vuoi? chi sei? ma poi, perchè?

E lei se n'è andata sparolacciando, non era giornata.

Oggi? Vediamo se ce la si fa.

Sono giornate di pensieri a volte sciocchi a volte intensi. Da 4 settimane, ormai, la Tina sta atterrata con questo caos alle ginocchia che non si capisca cosa sia. Dopo aver visto medico generico, ortopedico, fisioterapista e reumatologo, e dopo aver fatto lastre e analisi del sangue e in attesa della risonanza ad entrambe le ginocchia, ancora siamo lì a giocarcela a dadi tipo "potrebbe essere questo..." "ma potrebbe anche essere quell'altro, perchè no!"
Giri la ruota e compri una vocale?


Nel frattempo, la Tina se si muove lacrima, si sta foderando la pancia di pastiglie e un paio di medici hanno iniziato a parlare di cortisone, che non s'è manco capito se vada ingerito, spalmato o iniettato.
L'umore sta raggiungendo picchi da far spavento ad un orco col ciclo in ritardo.

Ora, la Tina sa che nessuno ha bisogno - nè particolare voglia - di essere ammorbato dalle notizie di cattiva salute altrui.
E' che quando si sta così, non c'è molto d'altro.

Si sta un po' così,


a girellare quieti nella boccia rotonda, sentendosi abbastanza senza senso e con ben poche prospettive.


Oh, senza volerla fare tragica, la Tina lo sa che è una situazione temporanea. Sa che nella peggiore delle ipotesi potrebbe trattarsi di un difetto da correggere con una piccola operazione chirurgica - ad entrambe le ginocchia.... sigh - ma vogliamo pensare che questa sia la peggiorissima ipotesi.

Ha solo un po' di malinconia, forse è un vago senso di solitudine o di abbandono dal mondo.
In ogni caso, vorrebbe sentirsi più energica, più stimolata e stimolante. Ma da qualche giorno va così.

10 commenti:

Anonimo ha detto...

pat pat pat pat pat


gi

la tina ha detto...

oh gì.

^_^ grazie, stella.

Anonimo ha detto...

son enormi rotture di legamenti lo so....
tieni duro.


ah
poichè malata hai il diritto di sbraitare contro qualcuno. sfrutta la chance...


gi
ps scusami le risposte strette ma è una giornataccia...

la tina ha detto...

oh gì! sono tutti carini con me, e sclerare contro chi è carino e premuroso mi fa sentire pure peggio. mi scarico un po' sui dottori, che mi sembrano un po' tutti lì a grattarsi il testino perplessi. bah.

ps, ma scusa di che, anzi, grazie.
un abbraccio a te!

mammadifretta ha detto...

sù, cara, ti comprendo, tieni duro. smack

Madamadorè ha detto...

coraggio Tina...ci siamo noi a farti un pò di compagnia, l'importante è che non sia nulla di grave.
Un bacio

pinkmommy ha detto...

oh Tina bella...sfogati, hai diritto all'umore da orco imbufalito, noi siamo qua...spero si risolva presto...ti mando un bacio fortissimo!!!

sfollicolatamente ha detto...

ma non ci posso credere, abbiamo postato la stessa immagine quasi allo stesso momento (tu mi sa che sei arrivata prima di me)!!
Per esprimere piu o meno un concetto simile.
ooooh povere noi, povere poooovere noooi.....

Mammazeroventi ha detto...

Su, su!!!!!
Prenotiamo per una rottamazione????

la tina ha detto...

oh care, grazie!!!! :')
non sapete il bene che fa sentire questo contatto, davvero, mi riempite la testa di cose positive da pensare!

anche io spero si risolva in fretta, e al meglio... e che non sia necessaria la rottamazione! sono un po' giovane per quella ;)

ps, sfolly, mò vado a vedere il tuo post!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...